Mar 17, 2020 Notizie

EMEC tra le migliori aziende italiane 2012-2018, per guardare al futuro con fiducia

EMEC è tra le migliori aziende italiane per tasso di sviluppo, redditività e solidità finanziaria, e di conseguenza tra quelle che saranno più pronte a ripartire nel momento in cui i mercati inizieranno la ripresa al termine di questo periodo inevitabilmente difficile.

È quanto emerge dall’analisi realizzata dal Centro Studi di ItalyPost sulle imprese che hanno meglio performato tra il 2012 e il 2018 e anticipata in questi giorni dall’inserto “L’Economia” del Corriere della Sera.

La ricerca, arrivata alla terza edizione, è infatti caratterizzata da un’analisi di tipo scientifico dei bilanci disponibili degli ultimi sei anni e si basa su una serie di criteri assolutamente stringenti, tra cui una crescita media aggregata (Cagr) 2012-2018 pari ad almeno il 4,25%; una media annua dei profitti industriali lordi (Ebitda) negli ultimi tre esercizi pari ad almeno il 9,72% del fatturato; un rating «ottimo», compreso cioè fra tripla B e tripla A, sulla base dell’attribuzione dell’agenzia di rating Modefinance; un rapporto PFN/Ebitda medio inferiore a 2,8.

Criteri che EMEC ha superato abbondantemente, con una crescita media aggregata 2012-2018 del 9,21%, una media dell’indicatore Ebitda negli ultimi tre anni del 30,59% e un rating 2018 AAA, finendo per corrispondere pienamente al profilo di azienda tracciato dagli analisti di ItalyPost:

“Tre anni fa, all’inizio del nostro viaggio nell’universo delle piccole e medie imprese, le abbiamo chiamate Champions. Aziende che, all’indomani della Grande Recessione esplosa nel 2008-2009, erano riuscite a intercettare la fase di ripresa mondiale dell’economia e a trainare il Sistema Italia fuori dalla crisi grazie a una serie di fattori: mezzi finanziari sufficienti a investire a prescindere dai prestiti bancari, customizzazione del prodotto, flessibilità organizzativa, utilizzo delle tecnologie, ricorso massiccio al 4.0. A queste strategie finalizzate ad aggredire i mercati globali si affiancava un’attenzione maniacale alle risorse umane. Obiettivo: attrarre e trattenere i migliori talenti.“

Anche in questo periodo critico, EMEC ha quindi tutta la forza necessaria per continuare a eccellere e per poter guardare al futuro con fiducia.

 

 

italypost 3

  italypost 1italypost 2